ZOCCOLE WEB PORNO STAR – 1° tempo - Caserta

Ue' cumpa'... e forza Napuleeeee! Dopo aver acquisito una certa pratica in Romania, so' tornato a Caserta per aprire un nuovo bisiness. Ho aperto una prima società di inport-export, ma ha realizzato profitti sempre chìu' bassi. Agg' anche provato un negozio di telefonini  che è diventato rapidamente 'na rovina. All'improvviso, ho avuto un'idea, pure se mi rendevo conto che ne stavano tanti altri, i video porno on line, specialmente quelli in diretta, erano una vera miniera d'oro! Non mi interessa come sono gli attori e le attrici, mi danno un video di prova poi, dopo averli visti, decido. Capito? Sono timido, tengo l'invalidità civile, e mìo zio Carmine m'ha aiutato a specializzarmi in questa specialità. Ha detto: - Mi fido di te. Il giorno appresso, ho ricevuto le guaglione che avevano risposto all'annuncio “Cerchiamo attori/attrici per nuove produzioni video porno”. La prima ragazza si chiamava Alba. Si è subito slacciata tre bottoni della camicetta per mostrare le zizze e io le ho fatto levare la gonna per vedere fessa e culo: nooooo, troppo chiatta! Bocciata! Nella stanza accanto, zio Carmine riceveva i maschi per i provini, promettendo scopate a ripetizione . Tutto veniva registrato da due videocamere.  La seconda girl era alta, snella, ma con grandi seni e cosce lunghe, ben evidenziati da una micro-minigonna. - Sono Rosetta e ho molte cose da dire sul sesso. Sono sposata con un uomo d'affari straniero, più vecchio di me, e molto esperto. Ovviamente, ho fatto sesso con lui molto prima, e mi ha subito chiesto di fare sesso anale. E così è rimasto anche dopo. Ogni notte, nel letto, voglio o non voglio, mi vuole inculare. E di mattina devo soddisfarlo con un pompino. Così, a colazione, col succo d'arancia e i babà dolci, mi chiede di succhiarlo per oltre 10 minuti finché non mi sburra in gola. All'improvviso, una gamba della provinata mi ha colpito sul ginocchio, ha aperto le cosce e una sua mano ha iniziato a camminare sui miei calzoni. - Quindi, al mattino lo succhi e la sera lo prendi in culo, ma a pranzo? - Faccio sesso normale con suo fratello, anche perchè mio marito non c'è. Loro dicono che sono davvero felici con tre feste sessuali al giorno. Sdraiata sulla scrivania, con le chiappe ampiamente larghe e la fessa bagnata, si è spinta allegramente due dita in culo. Promossa! CONTINUA

Vota la storia:




Iscriviti alla Newsletter del nostro Sexy Shop e ricevi subito il 15% di sconto sul tuo primo acquisto


Iscrivendoti alla newsletter acconsenti al trattamento dei dati personali come previsto dall'informativa sulla privacy. Per ulteriori informazioni, clicca qui

Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI