Un pomeriggio a Cavallo a Bologna

Mi chiamo Larissa e ho 27 anni, sono di origine Spagnola, ma vivo in Italia da diversi anni... ho vissuto in tante città qui in Italia, tra Firenze, Arezzo, Ferrara... sono il tipo di donna che definiscono anima libera, selvaggia... Nella mia vita ho sempre frequentato persone di tutti i tipi, siano persone gay lesbiche, trans escort persone fantastiche che mi hanno insegnato tanto... Ho appreso da loro molto di quello che sono adesso... Ma è stato a Bologna che ho incontrato un'anima libera come me e insieme a lui ne abbiamo combinate di ogni colore... Ci divertivamo un casino insieme, eravamo due mine vaganti e con lui potevo essere me stessa, senza nessun tipo di timore... Un pomeriggio decidiamo di andare a fare un giro a cavallo insieme, andiamo in questo maneggio a Bologna, era un posto fantastico, io come una pazza appena salgo sul mio cavallo inizio a cavalcarlo come piace a me... Era il cavallo più indomabile che c'era, era agitato e si vedeva da come grattava con i zoccoli per terra, subito non lo volevo ma poi come per destino hanno dato proprio lui a me e allora avevo la mia sfida, adoro le sfide... inizio a domarlo, pian piano, prima un giro di riscaldamento leggero, poi appena avevo preso le redine per bene lo frusto e lo faccio cavalcare!!! Parte sparato, lo sento respirare, sento ogni muscolo sotto di me contrarsi, era forte e tosto! Ma io lo ero di più, lo faccio sfogare e insieme a lui mi sfogo anch'io, adoravo avere sotto di me qualcuno da domare e cazzo quanto ho goduto quando ho visto che mi ubbidiva a bacchetta! Facciamo un giro per poco più di un'ora... finito il giro, ci fermiamo a fare un aperitivo sempre nel maneggio, chiacchieriamo, ridiamo, scherziamo e poi ci baciamo... Iniziamo a baciarsi sempre più intensamente... sento la sua voglia sotto i leggings... quasi non mi ricordavo più quanto fosse grande la sua voglia di me... Lo prendo per mano e lo porto verso la stalla... era vuota perché tutti i cavalli erano fuori nel recinto... Inizio a baciarlo e lo accantono contro il muro, mi chino e gli abbasso i leggings, vedo il suo bellissimo cazzo tutto in tiro e bagnato e non ci penso due volte prima di prendermelo in bocca! Inzio a succiarlo e lui tenendomi la testa me lo spinge fino alla gola! Andiamo avanti cosi per almeno 5 minuti, poi sento che stava per venire e mi fermo, mi alzo e torno a baciarlo mentre continuavo a smanettarlo, lui mi dice ansimando "fermati sto per venire" ahhhh cazzo adoravo vederlo venire, adoravo portarlo a limite, ma mi fermo perché non volevo che finisse cosi... Lui mi prende per i capelli e mi gira di spalle, mi fa chinare a 90 con le mani sul muro, mi tira giù i pantaloni e con una mano mi teneva i polsi attaccato al muro e con l'altra mi teneva per la coda... lo aveva dentro, ero non bagnata, di più! Lui sente quanto fosse calda, sente la mia voglia... e inizia a scoparmi sempre più forte, adoravo quando mi prendeva in quel modo, con forza e deciso, sentivo la sua voglia, il suo lato animale e cazzo quanto amavo quel suo essere animale, le più belle scopate le abbiamo fatte quando lui tirava fuori quel suo lato, lo sentivo sbattere sempre più forte e sempre più in fondo! Poi mi lascia la coda, continua a tenermi bloccata dai polsi e con la mano destra quella che prima mi tirava per la coda, lui la porta sul mio clitoride, sapevo già cosa voleva, glie lo avevo insegnato io... Inizia a toccarmi il clitoride mentre mi scopava, più forte la spinta più pressione con le dita... ahhhh siiii cazzo quanto ci sapeva fare, non ci è voluto molto prima che gli squirtassi sul cazzo e lui sentendo la pressione del mio squirting sulla sua cappella non è più riuscito a controllarsi, siamo venuti insieme, mi piaceva un casino quando venivamo insieme, è una di quelle cose che non ci riesci con uno qualsiasi, ci vuole tanta intesa e complicità... Ma non è finito li... lui aveva ancora bello in tiro, mi ha preso per il braccio e mi buttato sopra un mucchio di fieno, ha finito di sfilarmi i pantaloni e mi ha aperta per bene le gambe.... ah cazzo ad ogni suo movimento sapevo già come sarebbe andata a finire e infatti inizia a leccarmela... Due dite dentro e la sua lingua morbida e calda che premeva sul mio clitoride, aveva fame di me e me la mangiava tutta, ogni angolo tra le grandi labbra e il clitoride... Se la gustava tutta... mi fa venire ancora e sento le mie gambe tremare, era da tanto che non venivo cosi e solo lui ci riusciva... Fiero di avermi fatta venire ancora anche lui sente le mie gambe tremare e questo lo rendeva sodisfatto, si mette sopra di me e inizia a baciarmi, gli mordo le labbra, adoro mordergli le labbra perché lo faccio arrabbiare e quando si arrabbia me lo spinge con più forza, lo facevo apposta perché adoro quando mi prende con cattiveria e forza, ha iniziato a scoparmi sempre più forte, ho alzato le gambe sopra le sue spalle lo volevo sentire tutto, sento che stava per venire, lo fermo e lo ribalto sotto di me! Inizio a cavalcarlo, mi tengo stretta nei suoi pettorali e me lo spingo fino in fondo, lui capiva il momento giusto e alzava il bacino spingendomelo ancora più in fondo, inizio a saltare sopra di lui facendo su e giù... cosi però era la fine e lo sapevo... quindi rallento... lascio che il suo cazzo scivoli fuori di me, scendo con le mie labbra pian piano, baciandogli tutto il pettorale, gli addominali... e quel punto meraviglio che io tanto adoro, dove ci ha fatto un tatuaggio per me, quello era il punto del suo corpo che era mio, adoravo baciarlo li, morsicarlo, leccarlo ma soprattutto succhiarlo.... adoravo succhiarlo in quel angolino tra gli addominali e il cazzo... poi arrivo sul mio giocattolino, era cosi in tiro e bagnato che non vedevo l'ora di succhiarglielo, inizio a sfiorare la sua cappella con la punta della lingua, pian piano... poi la succhio ma senza metterlo tutto dentro, continuo a succhiargli solo la cappella e vedo che lui inizia ad essere seriamente in difficoltà, mi viene da sorridere a vederlo cosi, godevo tantissimo nel vederlo perdere il controllo... non ce la fa più e allora mi spinge giù la testa spingendomelo fino alla gola, mi tiene li giù con il suo cazzo che mi sfondava la gola, lascio che lui si goda il momento e risalgo con la bocca, altri 3 su e giù ed ecco che lo sento riempirmi la bocca, era caldo e dolce... mi mancava sentire il suo sapore e non vedevo l'ora di sentirmi riempire ovunque, prima la figa poi la bocca, non spreco nemmeno una goccia me lo tengo tutto per me, continuo a succhiarlo per pulirgli per bene, nonostante fossimo selvaggi e avessimo il nostro modo particolare nel farlo... eravamo comunque premurosi e pulirglielo per bene era uno dei miei modi di dimostrare quanto fosse premurosa nei suoi confronti... Ci alziamo e ci rivestiamo... usciamo della stalla e ci rendiamo conto di aver dato spettacolo!!! Due fattorini erano dietro la stalla che guardavano da una fessura, una di loro si era segato mentre ci guardava e aveva sporcato tutto il muro con la sua sborra, io mi metto a ridere, ormai era fatta! Me la sono goduta la giornata cosi come piaceva a me... senza timori, senza inibizione... solo io e lui, la natura, la libertà, il nostro lato animalesco... e due guardoni!

Vota la storia:




Iscriviti alla Newsletter del nostro Sexy Shop e ricevi subito il 20% di sconto sul tuo primo acquisto


Iscrivendoti alla newsletter acconsenti al trattamento dei dati personali come previsto dall'informativa sulla privacy. Per ulteriori informazioni, clicca qui

Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI