TRAPPOLA SADOMASO - secondo capitolo – Aviano (PN)

Gianni ha preso dalla borsa una bottiglia di grappa, mi ha costretto a bere lunghe sorsate a collo ed ha bevuto anche lui. Ormai avevo capito la situazione: ero in balia di una specie di padrone sadico, di una mistress uomo, che riusciva a godere solo con la sopraffazione e la violenza. - Ora afferra il mio cazzo e portami in bagno. Tranquilla... Voglio scoparti e lasciarti andare. L'ho portato in bagno. Il mio culo era viola e pieno di vesciche, eppure anche se avevo paura di essere picchiata di nuovo, la mia frice era incredibilmente calda e bagnata. Gli ho chiesto in che posizione volesse scoparmi, ma invece mi ha detto di tenergli ancora l'uccello perché voleva pisciare. Ho ubbidito, puntando il getto verso il centro del water.  - Adesso chinati e puliscimi la cappella con la lingua. Dopo che avrei pulito per bene, ti voglio inculare a pecora, appoggiata al bordo del gabinetto. Sei stata molto brava finora, non rovinare tutto... -  Dopo le frustate di prima, mi fa male anche senza toccarlo! La frice invece è bagnata, per piacere... - Sei proprio una lurida cagna! Userò il tuo succo solo per dilatarti un po'. Non verserò mai il mio seme nella tua piccola fogna.  Ho sentito le sue dita trasferire un po' di unto dalla figa all'ano, entrando con forza e senza pietà. Poi ha iniziato a penetrare un centimetro alla volta   Quando stava per venire. mi ha strappato il cazzo dal culo e mi ha girato per mettermi l'uccello in bocca. L'ha spinto fino in gola ed ha eiaculato come un animale. - Ti è piaciuto? Ha detto sorridendo. L'ho guardato  e ho notato che aveva posato la bottiglia e la pistola nel bidè. Allora l'ho presa e gliel'ho puntata contro. - Brutto maiale... figlio di puttana... sadico del cazzo... ride bene chi ride ultimo... Invece di scomporsi, Gianni ha iniziato a ridere per davvero, forte, sempre più forte.

Vota la storia:




Iscriviti alla Newsletter del nostro Sexy Shop e ricevi subito il 15% di sconto sul tuo primo acquisto


Iscrivendoti alla newsletter acconsenti al trattamento dei dati personali come previsto dall'informativa sulla privacy. Per ulteriori informazioni, clicca qui

Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI