Sottomessa per una notte - Bergamo

Mi chiamo Aline, sono una ragazza di 23 anni, sono sempre stata molto dominante nei rapporti sessuali che ho avuto, finchè ho incontrato Pietro, un uomo più grande di me, molto dominante e sadico... lui si è sempre controllato con me, aveva paura della mia reazione, temeva che non mi piacesse quel suo lato sadico essendo sempre stata molto dominante, pian piano abbiamo iniziato a frequentarci e di volta in volta abbiamo sempre provato cose nuove insieme, davamo sfogo alle nostre fantasie insieme ma sentivo che lui era sempre molto frenato nei miei confronti... fino a qualche sera fa... dopo diversi giorni a parlare dell'argomento sottomissione, sadismo, dominazione ecc... siamo arrivati ad una serata dove avevamo litigato per tutto il giorno, eravamo entrambi molto arrabbiati, poi ci siamo visti a casa mia e anzi che continuare a litigare e discutere io lo spinto subito contro il muro e gli ho morso il labbro inferiore, lui mi ha sculacciata forte tanto quanto il mio morso ed io gli ho risposto con un schiaffo sul viso... Ahhhh si li ha perso la testa, detestava che io gli schiaffeggiassi il viso, mentre io adoravo vederlo arrabbiarsi... Indossavo una camicia di seta bianca e sotto nessun intimo... Lui mi strappa di dosso la camicia spaccando i bottoni, con una mano mi prende per la coda tirandomi indietro la testa, inizia a succhiarmi il collo mentre con l'altra mano mi stringe il seno... ahhh si mi stava dominando, ma volevo di più... Mi ribello spostando la sua mano del mio seno e lui mi morde il collo per punizione, gli tiro un altro schiaffo per avermi morso... Ah li mi prende su in braccio e mi porta in camera, si mette a sedere sul bordo del letto e mi mette a pancia in giù sulle sue ginocchia, inizia ad accarezzarmi il culetto con movimenti circolari, gli urlo "stronzo!" Ed ecco che mi arriva la prima sculacciata, "vaffanculo" e un'altra, "coglione" un'altra ancora... ho continuato ad insultarlo ma la sua mano non era abbastanza pesante... perciò uso l'insulto che avevo riservato in caso estremo... "Sei un fallito, non servi nemmeno a sculacciare, una donna sculaccia più forte di te!" ahhhh siiii ora si sì era sbloccato. Con la mano destra mi tappa la bocca completamente, mentre con quella sinistra inizia a sculacciarmi con tutta la forza che aveva! Sentivo la mia pelle bruciare e mentre le mie urla erano asfissiate della sua mano mi sentivo mancare l'aria.. Lui però continuava, non si controllava più e non si misurava più... avrei potuto fermarlo in qualsiasi istante, potevo mordergli la mano, oppure girami a pancia in su... ma non lo fatto... volevo capire fino a che punto sarebbe arrivato se avessi perso il controllo... Lui si ferma e mi lascia la bocca libera, affannava e aveva le palpitazioni... Mi giro vero di lui e sorridendo lo sfido... "Tutto qua?" Ahaahahah lui sorride incredulo della mia resistenza, mi prende per il braccio e mi sbatte sul letto, mi tira con la testa fuori dal letto a pancia in su e stando in piede mi sbatte il cazzo in faccia, nel mentre mi schiaffeggia la figa facendomela bagnare, cerco di prendermi il suo cazzo in bocca ma lui me lo nega, mi dice "No, lo avrai quando deciderò io di dartelo!" Mi gira in torno e mi apre le gambe, scoprendo quanto fosse eccitata si arrabbia e mi mette 4 dita in figa spingendomi quasi fuori dal letto, poi mi tira verso di se facendomi entrare ancora più in profondità le sue dita, ecco che inserisce anche il pollice... ahhh siii sapevo cosa stava per fare... e insieme alla mia paura provavo anche un stato di estasi dovuto al dolore, mi stringe il seno tirandomi verso il suo pugno e appena mi penetra con tutta la mano mi graffia dal seno fino alla figa con l'altra mano, mi morde le cosce prima a destra poi a sinistra e mi spinge ancora più in fondo il pugno, con l'altra mano mi preme sotto l'ombelico e li vedo le stelle... urlo dal dolore e più urlavo più lui spingeva, provava un piacere sadico nel vedermi sofferente, mentre io nella sofferenza provavo l'estasi di un piacere ineguagliabile...! Mi scopa la figa con il suo pugno, avanti e indietro, premendomi sul ventre... Poi urlo più forte e al mio urlo lui mi da un schiaffo sul viso, mi toglie il pugno della figa, si mette in piedi fuori dal letto e mi tira per il collo con la testa fuori dal letto poi mi dice "Ora lo puoi avere, sono stanco delle tue urla!" Mi stringe il collo e apro la bocca, me lo sbatte dentro fino alla gola, mi lacrimeggiano gli occhi e mi sentivo soffocare con il suo cazzo, lui mi tiene stretta dal collo e continua a scoparmi la gola, sempre più forte, sempre più in fondo... Stava per venire, lo sentivo pulsare dentro la mia bocca, lo tira fuori e mi viene sul seno, poi prende la sua sborra con le dita e me le mette in bocca, quattro dita dentro la bocca e mi trascina in mezzo al letto, prende tutta la sua sborra con le mani e me la spalma in faccia e in bocca... Lo aveva ancora duro, cazzo... ero fottuta! Mi gira a pancia in giù e mi fa alzare il culo aprendolo per bene, mi sbatte dentro il cazzo in culo e mi sculaccia ancora, avevo il culo viola ma lui continua, mi tiene con la mano sinistra dai fianchi e con quella destra continua a sculacciarmi mentre mi scopava il culo! Stavo per venire e me lo spingevo ancora più forte..! Inarco la schiena e lui coglie l'occasione per prendermi per la bocca, con entrambi le mani dentro la mia bocca fa leva per tirarmi verso di lui, cosi facendo finiamo per venire insieme, ahhhh si quanto godevo... non avrei mai immaginato di godere cosi tanto come sottomessa, ma ecco bisogna provare per saperlo e ora che lo abbiamo provato ne voglio di più, voglio che sia più violento, più dominante... voglio non dover pensare a nulla, poter lasciarmi andare e condurre da lui... perché mi fido e perché so che qualunque cosa faccia, mi farà godere come una porca!

Vota la storia:




Iscriviti alla Newsletter del nostro Sexy Shop e ricevi subito il 15% di sconto sul tuo primo acquisto


Iscrivendoti alla newsletter acconsenti al trattamento dei dati personali come previsto dall'informativa sulla privacy. Per ulteriori informazioni, clicca qui

Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI