• Pubblicata il:
  • Autore: DOTT. MAURO
  • Categoria: Racconti bisex
  • Pubblicata il:
  • Autore: DOTT. MAURO
  • Categoria: Racconti bisex

SESSO ANALE ED EMORROIDI

SESSO ANALE ED EMORROIDI

Se l'argomento emorroidi è già di per sé un tema imbarazzante, figuriamoci quanto è difficile parlarne se investe anche le nostre preferenze sessuali.
Proprio per questo va ricordato che, solo parlandone con il medico di base o con uno specialista, è possibile affrontare il problema in modo serio, dimenticando vergogna ed indecisioni pericolose.

Come in quasi tutte le materie attinenti alla salute, vi sono diverse correnti di pensiero.Non esistono prove scientifiche che il sesso anale e le emorroidi siano legati da un rapporto causa-effetto. Ma è ragionevole affermare che queste abitudini sessuali, in presenza di una predisposizione fisica oppure ereditaria, possono causare i disturbi emorroidari ed il loro peggioramento progressivo. Quindi la sodomia va considerata soltanto un fattore di rischio emorroidario.

Ovviamente, per ridurre le eventuali infiammazioni, è sicuramente consigliato l’uso di appositi prodotti lubrificanti che diminuiscono l’attrito. Quando però si manifestano i primi sintomi, può essere importante evitare di sollecitare la sfera ano-rettale.
Ecco qualche esempio:

A - emorroidi sintomatiche (dolore, infiammazione, gonfiore o prurito acuti. In questi casi è opportuno astenersi dal sesso anale almeno fino alla scomparsa dei sintomi)

B - emorroidi di 1° grado (emorroidi che tendono a spostarsi dalla loro sede naturale se sollecitate, ma che comunque tornano al loro posto spontaneamente. In questi casi è meglio avere rapporti solo utilizzando i lubrificanti)

C - emorroidi di 2° grado e/o superiori (emorroidi ad uno stadio di gravità avanzato, che portano a prolassi veri e propri. In questi casi occorre astenersi dai rapporti anali e rivolgersi a un proctologo per una visita specialistica che può sfociare in un trattamento ambulatoriale o chirurgico.

Il sesso anale può essere piacevolissimo, ma va praticato col buon senso che deve guidare tutta la nostra sessualità. Ricordo ancora che, la prima ragazza con cui l'ho fatto, amava tantissimo essere sodomizzata. Eppure, visto che soffriva di episodi emorroidari, era lei stessa a dirmi quando era meglio evitare.
Il troppo stroppia. Dobbiamo imparare ad ascoltare il nostro corpo. E' chiaro che traumi continui dello sfintere, a lungo andare, potrebbero portare a problemi di incontinenza. Così come l'elasticità anale e le micro-lacerazioni accadono con più frequenza se si usano sexy toys di dimensioni esagerate o se le penetrazioni sono troppo violente.

Buona vita!

Vota la storia:




Iscriviti alla Newsletter del nostro Sexy Shop e ricevi subito il 15% di sconto sul tuo primo acquisto


Iscrivendoti alla newsletter acconsenti al trattamento dei dati personali come previsto dall'informativa sulla privacy. Per ulteriori informazioni, clicca qui

Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI