• Pubblicata il:
  • Autore: DOTT. MAURO
  • Categoria: Racconti etero
  • Pubblicata il:
  • Autore: DOTT. MAURO
  • Categoria: Racconti etero

) MIGLIORARE LA MASTURBAZIONE MASCHILE

L’autoerotismo è la forma di sessualità più diffusa sul pianeta terra. Tuttavia, per molti maschi giovani e/o adulti, la masturbazione può divenire un gesto abitudinario, da compiere semplicemente per scaricare la libido e lo sperma accumulato. Ecco alcuni suggerimenti che possono consentire a ragazzi ed uomini di migliorare gli orgasmi da autoerotismo. ELIMINARE LA FRETTA La prima cosa da fare è eliminare la fretta, fare le cose con calma prendendosi tutto il tempo che serve. Molti sono assillati dalla paura di essere scoperti o dall'eventualità di sporcare, e dimenticano di ascoltare le sensazioni del proprio corpo. La velocità dell'esecuzione e la successiva contrazione muscolare, vengono spesso indicate tra le cause dell’eiaculazione precoce. NON ABUSARE DELLA STIMOLAZIONE VISIVA DA MATERIALE PORNOGRAFICO Anche se molti storceranno il naso, il mio consiglio è di non abusarne, dedicandosi di più all'esplorazione del proprio corpo e delle proprie fantasie sessuali. ASCOLTARE IL PROPRIO CORPO Fare attenzione ed imparare a conoscere il ritmo del respiro e la tensione muscolare, alle sensazioni che precedono l’orgasmo ed a quelle successive. NON rivestirsi e scappare via subito dopo l’eiaculazione. Nel caso si usi sempre la mano destra, provare a cambiare con la sinistra. Molti uomini dichiarano che sembra di ricevere la stimolazione da un'altra persona. STIMOLARE ANCHE ALTRE ZONE EROGENE Accarezzare altre zone del corpo con la mano libera. In particolare il perineo, cioè l'area tra lo scroto e l’ano dove si trova il punto L (l'equivalente maschile del punto G femminile), i capezzoli, la base del pene, ecc. VARIARE LA TECNICA DI MANIPOLAZIONE Se la masturbazione avviene sempre manipolandosi velocemente e con forza, provare con carezze leggere o viceversa, se si è abituati all'autoerotismo delicato, provare a massaggiarsi con forza e rapidità. Variare la pressione della mano, la frequenza e la zona da stimolare (per esempio l'asta, il frenulo, i testicoli, ecc.). UTILIZZARE MASTURBATORI E SEX TOYS Può essere interessante anche arricchire l'autoerotismo con masturbatori elettrici (l'equivalente maschile dei vibratori per le donne oppure altri giocattoli erotici e lubrificanti. PROVARE NUOVE POSIZIONI Invece di restare sempre seduti o sdraiati, provare a mettersi sulle ginocchia, a gambe sollevate appoggiati al muro, Ogni postura potrà rivelare sensazioni diverse. Durante la masturbazione, muovere il bacino come se si stesse davvero facendo l'amore, per coinvolgere tutto il corpo, rendendo la pratica anche psicologica e quindi facendo in modo che le sensazioni non provengano solo dal pene. Specialmente se si è abituati a masturbazioni frettolose, mettersi distesi a pancia in su stirando gambe e braccia fino ad occupare tutta la superficie del letto. Oppure provare, sempre sdraiati sul letto, a lasciare le gambe fuori con le ginocchia piegate ed appoggiando i piedi sul pavimento. Questa posizione ha il vantaggio di poter muovere più liberamente il bacino per simulare un coito. Ancora: una volta sdraiati, appoggiare le gambe all muro, diritte o spingendo coi piedi, per ottenere un maggior controllo dei movimenti del bacino. Sperimentare l’autoerotismo, ma sempre senza esagerare nella frequenza e nell'uso visivo di stimoli pornografici, può alleviare lo stress e migliorare l'umore ed i rapporti sessuali veri e propri.

Vota la storia:




Iscriviti alla Newsletter del nostro Sexy Shop e ricevi subito il 20% di sconto sul tuo primo acquisto


Iscrivendoti alla newsletter acconsenti al trattamento dei dati personali come previsto dall'informativa sulla privacy. Per ulteriori informazioni, clicca qui

Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI