• Pubblicata il:
  • Autore: #GIULIETTA.B.
  • Categoria: Racconti lesbo
  • Pubblicata il:
  • Autore: #GIULIETTA.B.
  • Categoria: Racconti lesbo

LESBICA? NOOO, BEDDA DENTRO! - seconda parte - Palermo

Quando sono arrivata sul posto, non ci stava nessuna insegna o targhetta particolare. Era un condominio piuttosto sgangherato con almeno 20 campanelli. Col suo cognome ce n'erano 2, il primo non ha risposto, ma il secondo ha aperto subito il portone d'ingresso dicendo al citofono solo: "Terzo piano, l'ascensore è guasto...".
Dopo tre rampe di scale, la porta s'è aperta e credevo di essere nel posto sbagliato. La donna che ho visto non sembrava assolutamente la stessa della mostra. Indossava soltanto una salopette blu, e i suoi capelli non erano biondi, ma bianchi. Stavo per scusarmi e andarmene quando lei disse:
- Benvenuta Giulia! Sono felice di rivederti! Vieni... entra... Non preoccuparti se sono un po' diversa. Sai, sono i capelli e l'abbigliamento. Alle gallerie metto sempre quella parrucca bionda e un vestito sexy Richiama l'attenzione della gente e specialmente degli uomini fetusi.
Ero sorpresa dalla sua cordialità. M'ha abbracciato così forte che ho sentito i suoi capezzoli rigidi sotto la salopette. Evidentemente non portava il reggiseno e lo spacco delle minni rivelava una terza abbondante.
- Siediti! Vuoi qualcosa da bere? Io mi sparo un po' di rosolio, sono le 5 del pomeriggio, è sabato e non ho altri appuntamenti. Mi fai compagnia?
- Veramente sono quasi astemia, ma in fondo è sabato anche per me... perchè no?
******* ha preso una bottiglia di liquore senza etichetta e ha riempito due bicchierini.
Dopo aver bevuto, ho avvertito immediatamente una vampata di calore, un'onda che ha raggiunto la mia testa e mi ha dato leggere vertigini.
- E' un po' forte?
- Nooo, tranquilla...
Ho risposto cercando di fare la fichetta navigata...
Al secondo bicchierino, la sensazione di calore è stata meno violenta, ma le onde e le vertigini sono aumentate, pur essendo assolutamente piacevoli.
- Vieni Giulia, avvicinati. Ti voglio far vedere al computer alcuni cataloghi delle mie fotografie. Dopo tutto sei qui per questo...
Ha acceso un PC portatile e m'ha mostrato decine e decine di immagini di girls e donne nude che interagivano con la natura e fra di loro. Io ero molto vicino a lei. Sentivo perfettamente il suo seno puntuto appoggiarsi alla parte superiore del mio braccio.
Le ultime foto del catalogo sono state ancora più esplicite. C'erano ragazze nude che si abbracciavano, altre che si baciavano con la lingua, e la mia fessa cominciava a bagnarsi. Sentivo la gola secca e, mentre cercavo di raggiungere di nuovo il bicchiere, ******* m'ha travolto.
La durezza dei suoi capezzoli sembrava bucare la salopette e, in pochi secondi, la sua bocca era a due centimetri dalla mia.

CONTINUA

Vota la storia:




Iscriviti alla Newsletter del nostro Sexy Shop e ricevi subito il 20% di sconto sul tuo primo acquisto


Iscrivendoti alla newsletter acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi della legge n. 196/2003. Per ulteriori informazioni, clicca qui

Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!