LA MEDITAZIONE ORGASMICA

LA MEDITAZIONE ORGASMICA All'inizio ero piuttosto imbarazzata. Spogliarsi dalla pancia in giù e mettersi su un materassino per terra, a gambe aperte, con il mio partner Piero e l'istruttore Valerio (un tipo vecchio e sbudènfio mai visto prima) che mi scrutavano e mi toccavano la vagina, non è stato molto eccitante. Mentre Valerio ripeteva di rilassarmi e di non guardare, ha indossato due guanti in lattice e ha cominciato a cipollàrmi. Spiegava a Piero i movimenti più idonei per aprire la vulva, le labbra, e massaggiare delicatamente il clitoride e il punto G. Intanto peò era lui a "fare" e, quando ha detto che l'esercizio doveva durare 15 minuti, non di meno ma non di più, ero sul punto di mandarlo affanculo. Tuttavia ero stata io a insistere per provare la "meditazione orgasmica", questa tecnica che doveva mettere in maggiore armonia sessuale i partner. Non potevo tirarmi indietro. Mi era stata raccomandata dal mio ginecologo (che è gay e dalla mia amica del cuore, che aveva "rispolverato" l'ex marito tanto odiato, dopo che per due anni nessuno se l'era più scopata. Allora ho chiuso gli occhi e mi sono concentrata, aiutata dal fatto che in quel momento toccava a Piero masturbarmi. Ha messo i guanti e ha ripetuto i movimenti dell'istruttore con pazienza e attenzione. Dopo qualche minuto, ho sentito come una ondata di calore che, pian piano, dalla vagina mi arrivava al cervello. Era molto piacevole e, sempre lentamente, si è trasformata in una sequenza di orgasmi vibranti che non avevo mai provato prima. Poi, su suggerimento dell'istruttore, Piero si è fermato e mi ha lasciato rilassare. Se non fossero scaduti i fatidici 15 minuti, mi sarei addormentata come un bebè. Dopo aver pagato e salutato, quando siamo saliti in macchina, Piero mi ha fatto notare che aveva l'uccello duro. Dopotutto, per un quarto d'ora, lui aveva masturbato e fatto godere me rimanendo a bocca asciutta. Così ha abbassato il sedile, ha tirato giù pantaloni e mutande, e si è sdraiato col cazzo per aria., Sul momento, ho pensato: "Gli faccio un pompino? ... Nooo! La meditazione orgasmica doveva essere una par condicio". Perciò ho guardato l'orologio e gli ho fatto una super-sega da Champions League, cercando di copiare la lentezza ed i movimenti che lui aveva fatto a me. Con le dovute differnze, ho cercato di prolungarla per 15 minuti ma, verso i 5 minuti, Piero ha eiaculato con schizzi che sono arrivati al finestrino, poi mi ha guardato e ha detto: "Sai, forse avevi ragione. Questa "meditazione orgasmica" funziona davvero..." Comunque, visto che 15 diviso 5 fa 3, la partita è finita 3 a 0 per me!

Vota la storia:




Iscriviti alla Newsletter del nostro Sexy Shop e ricevi subito il 20% di sconto sul tuo primo acquisto


Iscrivendoti alla newsletter acconsenti al trattamento dei dati personali come previsto dall'informativa sulla privacy. Per ulteriori informazioni, clicca qui

Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI