DISMORFOFOBIA

DISMORFOFOBIA

Probabilmente, al mondo non esiste una sola persona completamente soddisfatta del suo aspetto esteriore. La Dismorfofobia nasce da una visione distorta che si ha del proprio corpo o di una parte di esso, e si accompagna ad un'eccessiva preoccupazione e frustrazione per la propria immagine.

C'è chi si lamenta del naso, delle orecchie, del seno, del pene, ecc. La maggior parte delle persone vive questo problema solo di fronte allo specchio e, nel resto del tempo, si comporta normalmete. Ma ci sono soggetti che sono fortemente condizionati nella loro vita sociale e sessuale.

I "difetti" possono essere veri o immaginari. Quelli immaginari sono i più difficili da trattare. Per esempio, un uomo di media statura può credere di essere un nano, una ragazza taglia 46 avere la convinzione di essere troppo grassa e via di seguito.

Quasi tutti noi abbiamo provato emozioni simili durante la pubertà. Questo è naturale: il corpo di un adolescente cambia rapidamente, e serve un po 'di tempo per abituarsi. Ogni ragazzo sogna di diventare come Gabriel Garko, ed ogni ragazza vorrebbe essere bella come Manuela Arcuri.
Spesso, i maschi si preoccupano per le dimensioni e la forma del pene, così come le femmine del seno.
In genere, questi disagi diminuiscono e scompaiono verso i 20-25 anni, ma a volte rimangono e si amplificano fino a sfociare in una vera e propria ossessione, che trasforma la vita in un inferno.

Questa fobia può provocare ansia ed incapacità di sviluppare relazioni normai, isolamento sociale e problemi relativi alla sessualità. Le persone affette da Dismorfofobia cercano con ogni mezzo di migliorare il loro aspetto: si massacrano in palestra, spendono una fortuna in cliniche e prodotti estetici e, sempre più frequentemente, si rivolgono ai chirurghi plastici.
Se il difetto corporeo è reale e correggibile, anche gli psichiatri e gli psicologi possono consigliare la chirurgia estetica per migliorare l'autostima. Ma c'è un pericolo: la persona può avere la tentazione di non limitarsi ad un singolo intervento, ma cominciare a voler migliorare tutto il suo aspetto.

Come è noto, è sempre meglio prevenire che curare. La prevenzione della dismorfobia in adolescenza può essere fatta con il corretto atteggiamento dei familiari, con l'informazione di come il corpo si modifichi con l'età e, ribadisco, con tutti gli strumenti volti ad aumentare l'autostima.

Vota la storia:




Iscriviti alla Newsletter del nostro Sexy Shop e ricevi subito il 20% di sconto sul tuo primo acquisto


Iscrivendoti alla newsletter acconsenti al trattamento dei dati personali come previsto dall'informativa sulla privacy. Per ulteriori informazioni, clicca qui

Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI