Anno nuovo, vita nuova...

Mi chiamo Sophy e sono Ungherese di origine ma vivo in Italia da quando ero piccola, sono arrivata qua con i miei genitori, siamo arrivati subito a Verona, ma dopo pochi mesi ci siamo trasferiti a Vicenza, poi a Venezia e ora a Treviso... La mia è sempre stata una vita itinerante visto i continui traslochi... ma a Treviso qualcosa è cambiato... da un'anno mi frequentavo con un ragazzo lui però era sposato e a me dedicava soltanto qualche giorno al mese, ma in quei giorni vivevamo una favola insieme... Lui andava sempre in un sexy shop molto trasgressivo di Treviso e li mi comprava alcuni intimi, ogni volta era un intimo diverso, mi faceva sempre tanti regali, mi coccolava e viziava ma sapevo che era per farsi perdonare perché era sposato, diverse volte ho chiesto a lui di lasciarla per stare con me ma lui non lo ha mai fatto, alcune volte gli dicevo che chiudevo con lui, altre passavo intere settimane senza rispondere ai suoi messaggi o chiamate, ma finivo sempre per tornare da lui... Lo amavo... ed ero disposta a tutto per stare con lui... o almeno lo credevo.. finché a novembre ho scoperto di essere rimasta incinta di lui, non glielo dissi perché non sapevo bene cosa fare, non volevo rovinare la sua famiglia, ma soprattutto non volevo che scegliesse me soltanto perché portavo un figlio suo in pancia... da dicembre però ho cambiato atteggiamento o iniziato a cercarlo di più, volevo conquistarlo ma era troppo tardi, lui ormai non provava più niente per me... io però ho creduto in lui, nelle sue parole, nelle sue promesse, nei suoi sguardi... credevo in noi... ma un noi non c'era più, eppure l'ultima volta che siamo stati insieme era stato come vivere un sogno, lui era dolce e premuroso, avevamo fatto l'amore per una intera notte, ogni suo bacio, ogni suo movimento, la pelle, l'odore, i muscoli, ma soprattutto il suo sguardo, mi penetrava come non mai... quella sera stavo per dirglielo, li ho detto di amarlo, gli ho detto che ero sua e che volevo viverlo... ma lui non mi ha corrisposto... un po' alla volta ho capito che era li con me quella sera per dirmi addio, come un'ultima volta... ma io già sapevo di avere dentro di me un figlio suo... sapevo che non era finita, almeno non per me... Dopo capodanno ho avuto la conferma, sono stata a fare un ecografia e ho sentito il battito del suo cuore, avrei voluto che fosse stato con me in quel momento, a tenermi la mano... ma non era cosi... e allora il dottore vedendomi in lacrime mentre ascoltavo il cuore del mio piccolino battere, ha fatto la fatidica domanda... Cosa intendi fare? Subito gli ho detto che avevo bisogno di tempo per pensare... alcuni giorni dopo ho avuto la conferma che quella sera era stata l'ultima e in preda alla rassegnazione ho chiamato il dottore e gli ho detto che quel bimbo non lo avrei potuto tenere. Como sia proceduto il tutto penso che lo possiate già capire... Alla fine di tutto sono rimasta sola, con un cuore infranto e un rimpianto che avrò per tutta la vita, ma quel giorno ho fatto una promessa a me stessa, quest'anno è un anno nuovo e avrò una vita nuova, come ha fatto i miei genitori che hanno lasciato tutto e ricominciato da capo lo farò anch'io! Inizierò una nuova vita, senza un cuore perché in me è rimasto soltanto l'amaro di un amore non corrisposto, ma mi rialzerò e rinascerò, questi sono i buoni propositi per quest'anno nuovo. Mentre con lui... beh a lui glie lo detto ma gli ho anche detto che era finita e che mai più mi avrebbe avuta. Ho imparato molto da questa esperienza, ci ho rimesso tanto, ma ora so valorizzarmi, si valorizzarmi perché io valgo e merito tanto, tanto quando abbia dato.

Vota la storia:




Iscriviti alla Newsletter del nostro Sexy Shop e ricevi subito il 20% di sconto sul tuo primo acquisto


Iscrivendoti alla newsletter acconsenti al trattamento dei dati personali come previsto dall'informativa sulla privacy. Per ulteriori informazioni, clicca qui

Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI