• 19/08/2011
  • Autore: MATTEO
  • 19/08/2011
  • Autore: MATTEO

Mia suocera che sorpresa

Capita assai raramente che io mi senta male o che mi venga l'influenza.Comunque l'inverno scorso è successo che mi vennero decimi di febbre e mia moglie apprensiva insistette affinchè rimanessi a letto e non andassi a lavoro con lei.i miei due figli a scuola ed io in solitudine a guardarmi video su youporn nel letto matrimoniale.Mentre visionavo un video di una coppia di ragazzi che venivano in bocca ad una ragazza di colore ebbi un'erezione e non potei fare a meno di iniziarmi a toccare.mi calai il pigiama conscio di essere solo in casa ed iniziai a menarmelo sempre più in fretta desideroso di verire e appagarmi il più in fretta possibile.Ad un certo punto,quando ormai gia mi ero irrigidito e stavo prossimo a liberarmi la porta della mia stanza si aprì e mia suocera che abita al piano di sotto entrò.Quasi mi prese un colpo.Ritirai immediatamente su il pigiama e rimasi immobile con l'aria colpevole mentre lei si avvicinava al letto.Avevo una vergogna terribile all'idea che lei mi avesse scoperto ma non ne potevo essere sicuro e nemmeno potevo infilarmi sotto le coperte facendo l'indifferente.
-Buongiorno,ti ho portato il caffè
La madre di mia moglie aveva sessanta anni e non era neanche un granchè ma guardandola ora con la sua camicia da notte che lasciava intravedere il suo seno prosperoso e le sue curve ancora sode mi fece restare duro e voglioso.sarà stata la febbre o la masturbazione lasciata sul più bello,fatto sta che il mio cazzo era rimasto duro e la mutanda non riusciva a nasconderlo.
-Buongiorno
dissi e il mio sguardo cadde sulla mia mutanda involontariamente.Speravo con tutto me stesso che non se ne accorgesse.Sarebbe stato stato davvero umiliante se lei mi avesse scoperto e la sera avesse detto alla figlia quello che era capitato.
-Come ti senti?
mi disse avvicinandosi al letto ed io notai che l'occhio le era andato giusto in quel posto.Diventai rosso come un peperone ed avrei voluto sprofondare dalla vergogna.
-Non stai poi così male allora?
mi disse sorridendo e continuando a fissare il rigonfiamento sotto la mia mutanda.
Non sapendo cosa rispondere balbettai
-Sai com'è, a volte capita di...
-Avere voglie da soddisfare per appagare i sensi e sentirsi meglio?
rispose lei continuando a sorridermi.
Sorrisi anch'io ed il mio membro ebbe l'ennesimo sussulto facendo spuntare la parte superiore della cappella fuori dalla recinzione.Avevo capito l'allusione e perso parte dell'imbarazzo nel giro di pochi secondi.Lei allora si sedette vicino a me e con la mano sinistra lo tirò fuori.
-Ma hai una affare caldissimo.Non può essere solo la febbre.mi sa che mia figlia non ti cura a dovere eh?
Mi fece l'occhiolino e sorridendomi iniziò a segarmelo lentamente.
Non potevo crederci che una signora sposata di sessanta anni,madre di mia moglie e per niente sexy mi stesse facendo una cosa del genere.
Aumentò con la velocità ed io chiusi gli occhi.
Poi sentii le sua labbra calde e li mi abbandonai senza pensare più da dove e da chi stesse provenendo il piacere.Se lo mise in bocca facendolo scivolare in gola fino alla base e quando lo ritrasse si fermò a mordicchiarmi il glande.Ci sputò sopra e poi giu di nuovo con una maestria ed una lentezza di movimenti che quasi mi fece impazzire.Mai la figlia era riuscita a darmi tanto gusto con un pompino e mai tanta premura era stata data ai miei testicoli che venivano massaggiati e palpati con delicatezza e precisione.Poi riportò le mani sul mio cazzo e con la bocca iniziò a succhiarmi le palle.Sapeva come darmi piacere,esperta e paziente nei dettagli.iniziò a rotearmi il cazzo con una mano mentre con l'altra mi pizzicava velocemente la fessura sulla punta del glande e contemporaneamente mordicchiava i testicoli alternando sinistro e destro. Stavo impazzendo di piacere e aprii gli occhi irrigidendomi per avvisarla che stavo per esplodere.lei prese il cuscino al mio fianco e me lo mise in faccia coprendomi la visuale e continuò ora lo stesso lavoro più velocemente.Le venni in bocca e lei invece di ritrarsi bevve fino all'ultima goccia di liquido che il mio corpo le diede.
Non ero mai venuto così tanto in vita mia ed ora che finalmente scansai il cuscino me la trovai sorridente che mi disse
-adesso riposati.dopo ti sentirai sicuramente meglio.
Così come era entrata nella mia stanza uscì.
La sera io,mia moglie,i miei figli e ia suocera cenammo tutti insieme come se non fosse mai successo nulla ma quella esperienza per me fantastica non fu l'unica vissuta con mia suocera.
NON E' UNA STORIA INVENTATA!!!

Vota la storia:
22/08/2011 23:32

cristopher

complimenti per la storia ben raccontata. La suocera è sempre intrigante, tu ne hai dato prova, bravo.

23/08/2011 03:43

Ale

porcodio i vecchi all'ospizio!

25/08/2011 12:11

antony

Buone le suocere , la mia quasi suocera cercò di farmi sposare la figlia con servizi di bocca e gnocca da favola , poi mi tenne per se dato che alla figlia non piacevo !!! Matrimonio saltato , ma pistolo ben curato e svuotato !!! Ale meno bestemmie e pugnette , gallina vecchia fa buon brodo e poi che ne sai che sia vecchia ??? Suocere di 30 anni abbondano ultimamente .

Cosa ne pensi? lascia il tuo commento!

Sono severamente vietati i commenti con:

  • numeri di telefono
  • indirizzi e-mail
  • indirizzi di abitazioni
  • link
Errore
Attendere prego

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!