• 11/07/2010
  • Autore: Vinicio
  • 11/07/2010
  • Autore: Vinicio

La suocera e il genero

Circa 3 settimane fà sono andato a prendere mia suocera, una signora di 58 anni molto abbondante di seno ma non bella, lei abita a viareggio ma era ospite a casa di un'amica, mentre andavo mi sono distratto parlando al cellulare e ho tamponato un furgone rompendo tutti i fari della macchina, quindi avvisata mia moglie del piccolo incidente sono andato a casa dell'amica di mia suocera per avvisarla del contrattempo, la signora molto gentilmente mi indica un carrozziere amico del figlio e mi ospita per la notte.
il giorno seguente verso sera la riparazione era effettuata alla meno peggio, quindi con la suocera mi avvio verso Milano, durante il viaggio mia suocera mi continua a parlare di come gli piacerebbe che io e mia moglie gli dessimo un nipotino e che sarebbe felicissima di darci una mano nell'allevarlo, io non nego ma neppure sprizzo gioia a questa sua affermazione e continuo imperterrito a giudare, fino a che non ci fermiamo in un autogrill sono le 20:30 mangiamo un primo e io ordino un litro di vino mi accorgo dopo cena, che mia suocera è brilla e parla di cose senza senso fino a che non mi dice ma tu sai rendere mia figlia felice a letto? Io resto stupito e gli rispondo che ho sempre fatto il mio dovere e lei allora mi dice maliziosamente dovrei provare per esserne certa, io ridendo gli rispondo be se vuole possiamo farlo e lei senza battere ciglio mi tocca la cinta e mi chiede di tirarlo fuori, devo dire che la cosa mi aveva eccitato moltissimo e il mio membro era già eretto accosto in una piazzola e mi slaccio i pantaloni lei molto abilmente mi abbassa i boxer e comincia a pomparmi come una troia da strada, non capisco più niente e senza preavviso gli vengo in bocca con un caldo getto di sborra, lei continua e ingoia a fatica ma alla fine ripulisce tutto, al che mi dice sei veloce però, allora le alzo la gonna e comincio a toccare la sua fica pelosa e calda, lei mugula e ansima decidiamo di uscire dall'autostrada per appartarci e terminare la nostra scopata, abbasso i sedili e comincio a impalarla con forza e brutalità fino a quando non gli dico che voglio il suo culo lei inorridita mia risponde di non averlo mai fatto e di non volere io però insisto la giro pancia sotto e inumidito il foro con un po di saliva e i suoi umori vaginali glielo infilo senza perdere tempo, lei caccia un urlo e mi morde una mano io continuo a montarla come un pazzo e alla fine gli vengo dentro con un getto di sborra bollente.
Mi rivesto e gli dico se tutto era ok lei annuisce ma non parla, trema e vibra come una pazza.
ripartiamo e torniamo a casa.
Da allora mia suocera non viene più a casa nostra forse e meglio così...

Vota la storia:
14/07/2010 23:49

ALEX

SEI UN GRANDE! LA PROSSIMA VOLTA NON FARTELO NEMMENO CIUCCIARE,, GIRALA E INCULALA DI NUOVO..TANTO A STE TROIE GLI PIACE DA MATTE ESSERE PRESE CON LA FORZA, ALTRO CHE STORIE!

Cosa ne pensi? lascia il tuo commento!

Sono severamente vietati i commenti con:

  • numeri di telefono
  • indirizzi e-mail
  • indirizzi di abitazioni
  • link
Errore
Attendere prego

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!